“25 Aprile, Liberi anche di cantare e ballare” – Gli appuntamenti a Lecco !

Anche i Circoli Arci della provincia di lecco aderiscono all’iniziativa di Anpi, Arci, Insmli e Radio Popolare “25 Aprile, Liberi anche di cantare e ballare” , di cui qualche riga più in basso trovate descrizione !!!

Venerdì 24 Aprile 2015,ore 21.00- Sala Consigliare del Municipio, Colico
In collaborazione con Anpi Colico e Colico Antifascista il Circolo Arci Kollage organizza “25 Aprile: la Resistenza deve continuare ” , una serata di incontro, letture, dibattiti, a 70 anni dalla lotta di Liberazione dal nazifascismo. Presenta la serata Massimiliano Caruana. Letture e approfondimenti di Pierfranco Mastalli e Vincenzo Zito sulla Resistenza a Colico e su Resistenza e Antifascismo oggi. A seguire, esibizioni musicali.

Venerdì 24 Aprile
2015, ore 21.30, Circolo Arci La Ferriera, Lecco
Musica Resistente al Circolo con gli Ouroborus  e La corte degli animali!
Alle ore 24.00, in occasione del 70esimo anniversario della Liberazione La Ferriera aderisce all’iniziativa di Radio Popolare “25 aprile – Liberi anche di ballare”. Allo scoccare della mezzanotte ci sintonizzeremo sulle frequenze di Radio Pop per ascoltare “Bella Ciao”, dopodiché il concerto riprenderà per prolungare le danze.
Sempre da mezzanotte, Menù Resistente: pasta all’arrabbiata & vino rossoa prezzi popolari!

Venerdì 24 Aprile 2015, ore 19.30-Parco Ludico- Galbiate
Anpi Galbiate, Parco Ludico e Circolo Arci Libertà organizzano una mostra dei banner dell’Anpi Monza relativi al fumetto: “La neve era bianca” di Elena Mistrello, da un’intervista a Franco Rossi.
A seguire, apericena con prodotti a KmZero delle aziende agricole di Galbiate e dintorni.
Alle ore 21.00: grande festa con danze popolari con l’associazione Lo Stivale Che Balla e La Grande Festa per il 70° della Liberazione, con  un grande coro di “Bella Ciao” a mezzanotte !!!

Venerdì 24 Aprile 2015, ore 21.30, Circolo Arci La Lo.Co., Osnago
Il  24 aprile 2015 al Circolo saranno ospiti, per una serata musicale, gli  WAS AT, un italianissimo gruppo di progressive rock. Alle 24 i Soci canteranno tutti  insieme “Bella Ciao” e  daranno inizio ai festeggiamenti per il Settantesimo anniversario della Liberazione, aderendo all’iniziativa di Radio Popolare “25 aprile – Liberi anche di ballare”.


Una proposta di Anpi, Arci, Insmli, Radio Popolare. Un omaggio corale alla democrazia.

Se da 70 anni viviamo nella democrazia e in libertà lo dobbiamo agli uomini e alle donne che nel 1945 ci hanno affrancato dal nazifascismo. Ricordarlo è un dovere. E può diventare anche un piacere.
Anpi, Arci, Insmli e Radio Popolare hanno unito le forze per proporre un’iniziativa rispettosa di quel sacrificio ma anche gioiosa. L’iniziativa si ispira all’idea semplice e geniale che ebbe Antonio Greppi, il sindaco della Liberazione di Milano: invitò i suoi concittadini a ringraziare i partigiani nel modo più naturale e spontaneo: ballando.
Le cronache di allora raccontano di musiche e canti che salivano dalle macerie, di orchestrine improvvisate nei cortili, di migliaia di persone che – ballando per strada – segnalavano il loro desiderio di tornare alla pienezza della vita dopo anni di guerre e lutti. Non era spensieratezza, ma energia che riprendeva a fluire nelle vene della democrazia appena riconquistata.
Facciamolo anche noi, 70 anni dopo. L’invito di Anpi, Arci, Insmli e Radio Popolare è aperto a tutti coloro che si riconoscono in quei valori irrorati dalla Resistenza. Convincete il vostro sindaco ad aprire il Palazzo Comunale, coinvolgete la banda civica o il gruppo hip-hop di vostro figlio, chiamate a raccolta amici e vicini di casa nel cortile condominiale: sarà un modo per riconoscere le nostre radici più forti e rendere contemporaneo, non nostalgico, l’omaggio agli uomini e alle donne che hanno rischiato la vita per noi.
Quando? Anpi, Arci, Insmli e Radio Popolare vi propongono di farlo il 24 aprile, alla sera: sarà il benvenuto alla Festa della Liberazione. A mezzanotte, infatti, come momento unificante, suggeriamo a tutti i partecipanti di suonare la stessa, significativa canzone: così ci sarà davvero un filo comune che unirà le montagne con le città, le social-street con le aie dove si suona, balla o canta, dove si ringrazia chi ha lottato per la libertà di tutti.
Già dal 30 marzo Radio Popolare dà ampia visibilità – tra l’altro con un’apposita trasmissione quotidiana – a queste iniziative. Nel corso della serata del 24 aprile realizzerà una diretta, fornendo una sua colonna sonora e collegandosi con tanti luoghi dove si canta e si balla.

ArciReportLecco, 2 Aprile 2015